• Home
  • Eventi
  • Visita Tecnica MOSE e stato dell’opera

Visita Tecnica MOSE e stato dell’opera

zP1060502La mattina giovedì 13 dicembre 2018 si è svolta la Visita Tecnica ai lavori del MOSE preceduta da una introduzione presso la “Sala Comitato” dell'ex Magistrato alle Acque a Rialto, cui è seguito, dopo il trasferimento in vaporetto alla bocca di porto di Lido, la visita alla galleria di ispezione e contenimento dell’impiantistica necessaria per il funzionamento del sistema.

Si è voluto così fare il punto sullo stato di avanzamento delle opere e delle attività relative alla realizzazione del MOSE ed allo stesso tempo visionare l’attuale cantiere nelle sue fasi finali.

Dopo il saluto dell’Ing. Maurizio Pozzato, Presidente Collegio Ingegneri Venezia, ha preso la parola l’Ing. Roberto Linetti, Provveditore alle OO.PP. del Triveneto che ha portato numerose notizie ed il suo personale punto di vista in merito al presente ed al futuro di questa grande opera.

Innanzitutto sono state fornite alcune notizie: i lavori per la salvaguardia di Venezia sono costati finora 9 miliardi di cui 5 per il solo MOSE ed il rimanente per le numerose opere complementari per la messa in sicurezza del “Sistema Laguna” e di Venezia stessa, tra cui interventi su fondamente, canali e moto ondoso. Per la gestione del sistema di manutenzione sono previsti 80/100 milioni annui di cui 30/40 di costo di manutenzione vero e proprio, il resto per pagare la gestione del sistema. Per terminare l’opera si ipotizzano 2 anni, mentre servono circa 600 milioni, comunque già disponibili, da dividere tra MOSE e opere di salvaguardia in laguna; entro il 20 gennaio dovranno essere installate le ultime 8 paratoie.

Quanto agli argomenti “caldi”: nel prossimo secolo, come si desume dagli ultimi studi, le maree probabilmente aumenteranno sia in altezza che in frequenza, mentre l’aumento del medio mare è stimato intorno ai 50 cm; questo fatto non è certo un buon motivo per bloccare tutto, ma richiede di verificare con urgenza quali possono essere le soluzioni tecniche per adeguare il sistema. In merito alla “Conca di Navigazione” alla bocca di Malamocco, questa è stata realizzata esattamente come richiesto a suo tempo dall’autorità portuale che ha fornito le dimensioni massime per le navi in ingresso al porto di Venezia; certo è che la possibilità di utilizzo della conca, legata alla concomitanza di una mareggiata con l’arrivo di una nave, al momento stimata al massimo in un paio di eventi l’anno, è estremamente bassa e tale da indurre dubbi sull’utilità della sua realizzazione, visto il costo di circa 800 milioni. Infine, in merito all’avanzamento della corrosione delle cerniere, questa è sicuramente più avanzata di quanto previsto, ma è un problema affrontabile e risolvibile.

Quello che invece è notevolmente preoccupante è il fatto che i lavori sono quasi fermi per una serie di problemi gestionali e di tenuta delle imprese, con conseguenze di criticità soprattutto a causa della necessità di utilizzare fondi per opere manutentive invece di utilizzarli per il rapido completamento delle opere.

Infine, secondo il Provveditore, oggi è assolutamente necessario iniziare a pensare al futuro gestore del sistema che, auspica, possa essere il gestore di un nuovo “Sistema globale di Venezia e della sua Laguna”, che possa evitare l’attuale frammentazione di competenze e, indipendentemente dall’autorità designata, possa re-impiegare tutti quei tecnici che con le competenze acquisite nelle fasi di costruzione detengono oggi un know-how formidabile ed indispensabile per la futura conduzione dell’opera e dell’intero sistema lagunare.

Dopo le domande dei convenuti, il Presidente del Collegio ha consegnato, con una simpatica cerimonia, un’Osella in Vetro a titolo di ringraziamento.

Al termine l’imbarco su un vaporetto ha consentito lo spostamento verso la bocca di porto del Lido dove l’Ing Giovanni Zarotti, Direttore Tecnico di CVN, che ringraziamo, si è profuso in spiegazioni tecniche estremamente apprezzate su molti aspetti tra cui la posa delle paratoie a mezzo del “Jack-up” e l’impiantistica posta nelle gallerie percorribili sotto la laguna presso le bocche di porto.

VISUALIZZA IL VIDEO: l'Ing. Giovanni Zarotti, Direttore Tecnico di CVN illustra la galleria al di sotto della bocca di porto del Lido

Alcune delle diapositive tratte dalla presentazione dall'Ing.Roberto Linetti:



Ed, infine, ecco le fotografie della giornata:

P1060504
P1060505
P1060506
P1060507
P1060512
P1060526
P1060530
P1060531
P1060533
P1060534
P1060538
P1060539
P1060541
P1060546
P1060547
P1060550
P1060552
P1060557
P1060560
P1060566
P1060573
P1060574
P1060575
P1060576
P1060579
P1060583
P1060585
P1060586
P1060591
P1060593
P1060596
P1060598
P1060599
P1060601
P1060602
P1060605

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Query Database